Documentari Incom

I figli del carbone

data: 1939

durata: 00:11:00

colore: b/n

sonoro: sonoro

codice filmato: D000302


regia di: Ferroni, Giorgio Giordani, Aldo

Le attività della Vetrocoke: dal carbone alla sintesi di prodotti secondari utilizzati in diversi campi.

  • lingua: italiana
  • nazionalità: italiana
  • Casa di produzione: Incom
  • direttore generale della Incom : Pallavicini, Sandro
  • Fotografia : Giordani, Aldo
  • Organizzazione : Braccialini, Pietro
  • Ferroni, Giorgio
  • panoramica degli stabilimenti della Vetrocoke;
  • una nave carica di carbone arriva al pontile della Vetrocoke;
  • il carbone viene ripulito con i separatori magnetici, viene frantumato e fatto risalire in alcuni silos;
  • carbone viene distribuito nei forni a camera;
  • il carbone nella camera stagna viene riscaldato a 1300 gradi, liberandosi delle sostanze gassose, la parte solida rimane all'interno formando il coke;
  • il coke incandescente viene fatto cadere nel carro di spegnimento;
  • il coke vien fatto scivolare su un piano inclinato e quindi passa alla frantumazione;
  • il coke viene suddiviso nelle diverse pezzature commerciali;
  • il coke su vagoni ferroviari viene trasportato ai luoghi di consumo;
  • il gas prodotto dalla combustione del carbone subisce un raffreddamento nelle torri di condensazione, separando vapore acqueo dal catrame;
  • esterno dell'impianto di distillazione del catrame;
  • dalla distillazione vengono prodotti alcuni oli: naftalina, antracene ecc;
  • rullo che trasporta la pece;
  • gas convogliati in appositi impianti chiamati estrattori;
  • torri per il lavaggio del gas con gli oli che assorbono il benzolo del gas;
  • il benzolo greggio per distillazione frazionata fornisce coloranti e solventi;
  • il gas nel gasometro viene liberato dall'idrogeno solforato;
  • gli stantuffi ed i compressori riducono il gas a 12 atmosfere;
  • tubi che servono per il raffreddamento del gas a 190 gradi in cui il gas diventa liquido;
  • macchinari per la raccolta di tutti i componenti;
  • idrogeno e azoto formeranno una miscela per la fabbricazione di ammoniaca;
  • azoto e idrogeno in apparecchi in cui vengono compressi fino a 800 atmosfere;
  • tubo di sintesi dove la miscela dei due gas si trasforma in ammoniaca;
  • descrizione della trasformazione chimica in presenza di un catalizzatore;
  • reparti dove l'ammoniaca viene trasformata in acidi;
  • reparto dove avviene la preparazione dell'acido nitrico, facendo reagire l'ammoniaca con lo zolfo;
  • macchinari per la conversione dell'ammoniaca e dell'acido solforico in solfato d'ammonio;
  • il solfato asciugato in centrifughe;
  • il solfato d'ammonio, su alcuni rulli, viene immagazzinato per l'utilizzo come fertilizzante;
  • il metano compresso in bombole ;
  • agricoltori fertilizzano i campi con il solfato d'ammonio.
Top