Istituto Nazionale Luce

Piazzale Loreto n.2

data: 28 aprile 1945 29 aprile 1945

durata: 00:11:22

colore: b/n

sonoro: muto

codice filmato: D007602


  • lingua: italiana
  • nazionalità: italiana
  • Casa di produzione: Istituto Nazionale Luce
  • Un'auto percorre una strada del quartiere, altre auto sono parcheggiate in mezzo alla strada
  • gente per strada, due uomini camminano con il camice bianco addosso
  • Alcuni uomini in strada sotto le finestre di un palazzo, appoggiate ai muri le biciclette
  • sul palazzo una struttura in ferro regge una bandiera
  • tre uomini affacciati alla finestra sorridono
  • Un partigiano tiene per il braccio un uomo in canottiera, forse un fascista
  • soldati americani salgono su un camioncino
  • un carro armato sulla strada
  • uomini in borghese armati e soldati americani si muovono sulla strada
  • partigiani sul camioncino fermo davanti ad un negozio con la scritta Gino parrucchiere
  • altri soldati in piedi sul camioncino, guardano tutti dalla stessa parte
  • due partigiani armati si dirigono verso un'auto
  • un bidone con carburante, accanto un uomo cerca di versare il liquido in un contenitore
  • movimento di automobili e camioncini con persone a bordo che scendono tenendo stretti i fucili
  • Un uomo con gli occhiali sorride mentre è in piedi in una macchina decappotabile
  • la folla insegue l'auto
  • fogli di giornale vengono distribuiti da un ragazzo che gira in automobile e si sporge dal finestrino
  • la gente raccoglie i volantini e li legge
  • Due donne camminano con il fucile in mano, fra gli altri
  • Un gruppo di fascisti arrestati, con le mani dietro alla nuca, accanto i partigiani
  • il gruppo cammnina sui marciapiedi e passa davanti alle insegne dei negozi chiusi
  • un uomo con una fascia al braccio fotografa gli arrestati mentre entrano in un portone
  • seguono altre persone
  • Un prigioniero che zoppica con le mani alzate e un partigiano che gli punta il fucile alle spalle
  • l'uomo fermato parla mentre cammina, il partigiano gli si affianca, il prigioniero sembra spiegare le sue ragioni portando le mani al viso in segno di disperazione, poi si rivolge all'operatore facendogli cenni
  • Un grosso striscione pubblicitario pende da un palazzo della zona con la scritta Buon giorno Adred
  • Una bara su un ripiano con i partigiani sui due lati dell'ingresso
  • arriva una corona di fiori portata da due uomini
  • La folla nel piazzale, sporgono aste con le bandiere
  • un uomo si è arrampicato sull'asta per vedere meglio
  • su un camioncino i soldati americani
  • una nuvola di fumo si alza sulla folla, forse uno sparo
  • un uomo in bicicletta taglia la folla passando in una pozzanghera, altri attraversano il tratto allagato facendo dei salti
  • la folla è numerosa
  • alcuni sono saliti anche sui tetti dei tram
  • un camion con persone in piedi si fa largo fra la folla
  • un poliziotto usa il getto dell'idrante per contenere la massa umana
  • un uomo in camice bianco sembra aspettare
  • i partigiani e la polizia fanno largo
  • la gente assiepata, moltissime donne, qualcuno alza il pugno chiuso, altri salutano, uno alza il cappello
  • la massa spinge verso il posto dove sono ammucchiati i cadaveri
  • un medico e due partigiani con il fucile parlano e muovono le gambe come per ricomporre il mucchio dei cadaveri
  • la folla è immensa
  • gli uomini cercano di tenere a bada la gente
  • i partigiani si fanno riprendere con i cadaveri ai piedi, un uomo ha una foto in mano e la mostra all'operatore
  • i cadaveri: un uomo colpisce con il piede la testa rasata di Mussolini
  • un partigiano indica con il dito la testa di Mussolini
  • gli altri corpi
  • varie sequenze della folla e dei movimenti di camion e automobili
  • un partigiano che vigila sui cadaveri spiega qualcosa alla gente che circonda il mucchio
  • un partigiano indica i cadaveri con la punta dei fucili, accanto un uomo con il camice
  • un momento di esultazione della gente
  • un militare con carta e penna accanto ai cadaveri
  • fotografi all'opera
  • un'auto si apposta accanto ai corpi
  • i cadaveri
  • la testa di Mussolini giace accanto alla Petacci, i volti emaciati si muovono a causa dei continui attraversamenti di militari che oltrepassano i corpi cercando di evitare di calpestarli
  • la macchina da presa riprende per alcuni secondi i due corpi, le immagini sono mosse
  • primi piani sui volti
  • un partigiano indica il corpo della Petacci
  • primo piano della donna con gli occhi ancora aperti
  • la folla davanti all'esposiszione dei cadaveri di Mussolini e Petacci appesi a testa in giù sull'asta orizzontale di una stazione di servizio di benzina
  • il corpo di un fascista viene tirato per i piedi
  • i cadaveri pendono e mostrano parti nude del corpo
  • i nomi dei cadaveri appesi: Barrocu, Terussi, Gelormini, Mussolini, Petacci, Pavolini e Starace
  • la folla davanti alla scena, due biciclette sollevate per essere trasportate
  • un gruppo di persone saluta con i fazzoletti
  • altre immagini della piazza affollata
Top