Istituto Nazionale Luce

La città universitaria bombardata

data: [luglio-agosto 1943]

durata: 00:30:11

colore: b/n

sonoro: sonoro

codice filmato: D000201


Il filmato illustra in dettaglio le condizioni della città universitaria di Roma dopo pesanti bombardamenti. Data la particolarità delle immagini si è ritenuto necessario, per evitare eccessive ripetizioni, sintetizzare la descrizione a quelle maggiormente significative e riconoscibili

  • nazionalità: italiana
  • Casa di produzione: Istituto Nazionale Luce
  • Dettagliate immagini dei danneggiamenti subiti, in seguito a bombardamenti, dalla città universitaria di Roma: tetto semi sventrato, macerie e mattoni tipo foratino sparsi in un'aula, lastre di cornicioni, intonaci ed altri detriti in un corridoio
  • ingresso di aula lascia intravedere detriti che la ostruiscono quasi fino al soffitto
  • finestre pesantemente danneggiate su facciata di edificio universitario: tapparelle divelte ed accartocciate, impronte di proiettili o di schegge di bombe sulle mura
  • parte dell'edificio rimasta pericolante
  • altre facciate danneggiate in diverse zone
  • immagini delle pesanti devastazioni subite da laboratori ed aule
  • tra le scritte di intestazione dei vari istituti e facoltà è nitidamente visibile soltanto quella dell'edificio di Chimica
  • uomini al lavoro tra le macerie accanto ad una sezione di palazzo supestite
  • edifici quasi totalmente distrutti e sventrati: tra le macerie si elevano solamente parti dei muri maestri
  • la Casa dello Studente: dettagli dei locali caldaia
  • sistema di tubazioni ed indicatori di pressione ad ago
  • crepe in struttura muraria
  • grovigli di ferri utilizzati per rinforzare il cemento penzolano o sporgono da resti di muro
  • macerie e detriti
  • diverse palazzine distrutte
  • Ortopedia, Mineralogia, l'ingresso da Piazzale delle Scienze
  • teche distrutte e pavimento parzialmente allagato in uno dei locali maggiormente colpiti
  • lunga fila di locali devastati
  • orologio alla parete indica le undici e tre quarti
  • gruppo scultoreo di bronzo rimasto quasi intatto in un cortile, circondato da resti di edifici danneggiati:
  • segni di grossi fori soltanto sul fianco e sulla coscia di una delle due statue
  • panoramica dei viali interni e dei palazzi
  • mani di un uomo mostrano tegole staccatesi dal tetto rigirandole
  • danni subiti dagli Istituti di Fisiologia umana, Chimica Fisiologica e Farmacologia
  • il palazzo di Fisiologia Generale: la scritta è sormontata da tre fasci littori
  • macerie attorno e davanti all'edificio del Rettorato
  • iscrizione "Sanità Militare Padiglione per la cura dei mutilati di guerra"
  • scritta "Chissene frega" su pezzo di muro annerito
Top