Documentari Incom

Largo ai giovani
Don Pasquale

data: 1948

durata: 00:22:05

colore: b/n

sonoro: sonoro

codice filmato: D027902


data: 1948

regia di: Cancellieri, Edmondo

Montaggio di alcune scene dell'opera buffa "Don Pasquale" di Gaetano Donizetti, filmata e registrata al Teatro dell'Opera di Roma

  • lingua: italiana
  • nazionalità: italiana
  • Casa di produzione: Incom
  • Anno di produzione: 1948
  • voce : Neroni, Luciano
  • voce : Gobbi, Tito
  • voce : Valletti, Cesare
  • voce : Tuccari, Angela
  • voce : Conti, Gino
  • direttore d'orchestra : Questa, Angelo
  • direttore del coro : Rucci, Nicola
  • Adattamento musicale, supervisione e riduzione : Gervasio, Raffaele
  • tecnico del suono : Amari, Mario
  • Organizzazione : Tonini, Renato
  • Fotografia : Lomiry, Emanuel
  • Fulchignoni, Enrico
  • Atto I: Don Pasquale, vecchio, ricco e scapolo camuffa la sua calvizie con una parrucca
  • tre maggiordomi in livrea lo aiutano a vestirsi e poi escono di scena con un inchino
  • il sopraggiunto dottor Malatesta propone come moglie all'anziano protagonista la sorella Sofronia, della quale canta le lodi ("Bella siccome un angelo")
  • Don Pasquale reagisce con entusiasmo giovanile alla notizia
  • la vedova Norina, ribattezzata Sofronia dal fratello Malatesta, canta seduta alla toeletta e si prepara ad uscire
  • visita di Norina, coperta di veli e pudibonda, a Don Pasquale
  • Atto II: Ernesto, disperato per la notizia delle nozze dello zio, canta "Cercherò lontana terra"
  • un finto notaio stende un atto a favore della promessa giovane sposa:
  • Ernesto irrompe nella casa dello zio e scopre che Sofronia è la sua Norina
  • Malatesta e la giovane provvedono a mettere freno al suo sdegno, lasciandogli capire l'inganno perpetrato ai danni di Don Pasquale
  • Norina-Sofronia inizia ad intestardirsi e a mostrarsi autoritaria: ad esempio dà ordine di cambiare la servitù e di svecchiare la mobilia
  • Don Pasquale prova, scuotendo la testa ad arginare le pretese della giovane moglie, che seguita imperterrita a sfoggiare costose toelette, cappelli
  • Atto III: la casa del protagonista è ormai sottosopra e don Pasquale si lamenta dei disastri combinati dalla sposina
  • Sofronia fa in modo, prima di uscire dalla stanza del marito, ch'egli entri in possesso di un biglietto con il quale uno sconosciuto amante le ha fissato un appuntamento notturno in giardino
  • Ernesto e Norina cantano in duetto "Tornami a dir che m'ami" con le mani nelle mani
  • Don Pasquale e Malatesta escono dai cespugli e gli equivoci si chiariscono: Norina andrà in sposa al suo coetaneo
  • all'anziano protagonista di maritarsi con la sorella Sofronia, cantando "Bella siccome u nangelo"
  • Don Pasquale : Tomei, Giulio
  • dottor Malatesta : Gobbi, Tito
  • Ernesto : Russo, Nino
  • Norina : Malgarini, Pina
  • Notaio : Conti, Gino
Top